AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Toscano Modigliani

Toscano Modigliani

Toscano Modigliani 750 481 Luca Cominelli

Immesso sul mercato nel 2010, il Toscano Modigliani è il terzo della linea “Toscano d’Autore”, dopo il “Garibaldi” e il “Soldati”. Il sigaro nacque per celebrare l’artista toscano Amedeo Modigliani, conosciuto ai più per i suoi ritratti “dal collo lungo”, straordinari nell’armoniosità delle forme e delle sfumature cromatiche.

Presenta una lunghezza di 155 mm ed è fatto a macchina. Per la fascia viene utilizzato Kentucky italiano, mentre per il riepieno Kentucky importato.

Toscano Modigliani

Lo stortignaccolo a lui dedicato è venduto nella classica confezione da cinque sigari in cellophane, riportanti una fascetta giallo paglia con la scritta “Modigliani”, bordato sul lato sinistro dal tricolore.

Alla vista il sigaro risulta avvolto da fasce di colore marrone scuro con riflessi bruni, ma anche tendenti al rossiccio in taluni esemplari. La scelta di queste foglie non è di certo la migliore, vista la presenza di venature talvolta davvero spesse e quindi di difficile combustione: caratteristica, quest’ultima, che può passare in secondo piano, considerando che è comunque un prodotto meccanizzato.

Note di fumata.

Toscano Modigliani: al naso la nota dominante è il cuoio, che non lascia spazio ad altri profumi di fondo. A sigaro spento è invece possibile percepire anche legno e pepe.

La partenza aggredisce subito il fruitore, con l’impatto caratteristico dei “vecchi” toscani: il sapore acido (presente) affianca quello amaro (lieve), che nel corso di qualche boccata si affievolisce sino a scomparire. Quello che colpisce, nella sua piacevolezza, è una leggera nota piccante che si irrobustisce nel corso di fumata. In questa fase gli aromi rimangono stabili su un impianto vegetale (presente), legno e pepe (lievi), sorretti da una forza che ci si aspetterebbe pronunciata ma che, volutamente, rimane medio-leggera (2/5).

Il centro della fumata risulta essere il vero “biglietto da visita” del Modigliani. Gli aromi di legno si irrobustiscono, le note vegetali si affievoliscono e appare un eco di terra che dona una nuova marcia a questo toscano, il tutto sorretto da una forza che passa da medio-leggera a media (3/5).

Il finale, tuttavia, lascia l’amaro in bocca…letteralmente. Il sigaro diviene leggermente tannico e amaro (caratteristica che forse non dispiacerà ai toscanofili doc) mentre rimane stabile sugli aromi e sui sapori percepiti durante il secondo atto della fumata.

Sostanzialmente il sigaro si lascia apprezzare per il suo equilibrio, per la sua forza non eccessiva e per i suoi pochi ma robusti aromi. Questo ci fa propendere per classificarlo come “medio” per complessità e “comune” per le sue qualità generali. La persistenza post-fumata è media.

Ammezzato, il Modigliani rende al fruitore una fumata sostanzialmente diversa da quella “alla maremmana”: deciso, potente e pepato, può tranquillamente essere abbinato ad un post-pranzo o cena, soprattutto da parte di coloro i quali non desiderano, immediatamente dopo aver mangiato, un sigaro troppo evanescente o dalla forza e dagli aromi troppo marcati.

Valutazione: C+

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info