Villiger AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Montecristo No.2

Montecristo No.2

Montecristo No.2 1600 900 Luca Cominelli

Il Montecristo No.2 è un sigaro che ha bisogno di poche presentazioni. E’ tra i più diffusi a livello mondiale e, dopo il No.4, è il sigaro Montecristo più conosciuto. Dal 2013 ad oggi, tutti i sigari di questo marchio sono stati gradualmente “vestiti” con un’anilla rinnovata, che rispetto alla precedente, presenta il simbolo del brand di color oro, così come degli altri piccoli dettagli, che precedentemente erano di colore bianco. La storia del No.2 di Montecristo è particolarmente importante, e le radici sono fondate ben prima della rivoluzione cubana.

Montecristo Nr. 2

Esteticamente, il Montecristo No.2 è un sigaro che presenta, come del resto la maggior parte dei sigari cubani più diffusi, una colorazione di foglie di fascia ampia, cha varia non poco da box a box. Nel caso specifico degli esemplari testati, la colorazione è colorado e, il la capa risulta oleosa e setosa al tatto. La costruzione rivela un riempimento generoso e uniforme.

  • Country of Origin: Cuba
  • Size: 52 x 156 mm (6.1″)
  • Wrapper: Cuba
  • Binder: Cuba
  • Filler: Cuba
  • Price: $ N/A – € 15.5
Montecristo Nr. 2

Montecristo No.2: a crudo sentori di legno di cedro, assieme a una punta di terra. L’apertura porta al palato note di terra umida ed echi vegetali.

Montecristo Nr. 2

Il primo settore di fumata si apre con note di terra e legno stagionato, che vengono arricchite da echi vegetali. E’ percepibile anche una vena tostate, oltre che a delle sfumature di frutta secca con guscio, dove spicca in particolar modo la noce. La forza si attesta su un canone medio (3/5).

Nel tratto centrale si confermano le note di legno stagionato e di terra, che sono arricchite da un’importante vena speziata, dove il pepe nero è protagonista. In alcuni puff si sprigionano anche degli echi di agrumi, che rinfrescano la fumata. La forza cresce, portandosi su un canone lievemente sopra la media (3.5/5).

L’ultimo settore di fumata conferma la paletta aromatica del tratto centrale. La componente terrosa si fa però ben più marcata e si porta in primo piano, accompagnata dal legno. Le spezie restano presenti in sottofondo. La forza si mantiene costante sino al finale (3.5/5).

Complessivamente, il Montecristo No.2 sprigiona una fumata dotata di una paletta aromatica che rispecchia quella del brand Montecristo. Il sigaro risulta equilibrato e dotato di una paletta aromatica ampia e discretamente evolutiva.

Rating: 88

Davidoff Villiger Foundation la bucanera  AF Pachuche Pachuche cigars
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info