AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Whisky Revolution Festival 2018 – Report

Whisky Revolution Festival 2018 – Report

Whisky Revolution Festival 2018 – Report 800 450 Federico Bosco

Whisky Revolution Festival, prima edizione: il festival dedicato al whisky ha aperto i battenti i giorni 22, 23 e 24 settembre introducendo diverse novità che, a nostro avviso, garantiranno in futuro una certezza in termini qualitativi.

 width=

La location è l’Hotel Ristorante Fior di Castelfranco Veneto in provincia di Treviso, un confortevole albergo dotato di ampi spazi all’aperto, compreso un piccolo cocktail bar adibito alla parte serale dell’evento. Gli stand sono posizionati all’esterno, dando quindi vita ad una sorta di festival open air, un novità per l’Italia (fa eccezione in parte la precedente sede dello Spirit of Scotland presso l’Aranciera di San Sisto a Roma). L’accesso libero all’ampio giardino esterno ha permesso ai presenti di avere un luogo di decompressione tra i vari assaggi, elemento da non sottovalutare anche in virtù del periodo dell’anno.

Ampio spazio è stato dato alle masterclass, praticamente ininterrotte nei tre giorni di festival: oltre a diversi importatori italiani, un buon numero di brand ambassador internazionali ha presentato i prodotti delle rispettive distillerie di provenienza. Le degustazioni guidate sono da sempre veicolo di incontro tra produttori e appassionati; abbiamo avuto il piacere di assistere alle degustazioni di Springbank e di Tomatin, entrambe con anteprime in degustazione e gestite da inviati diretti delle distillerie.

 width=

Un ulteriore approfondimento è stato gestito da diversi influencer provenienti dal Web, con assaggi guidati in un’apposita area relax, un momento informale e rilassato per condividere la passione non solo per il whisky ma per il bere consapevole.

Organizzazione di alto livello: i fondatori del Festival da anni apprezzano il whisky e nel 2017 hanno deciso di aprire un cocktail bar a Castelfranco Veneto, il BLEND, locale che offre un’ampia carta di whisky in degustazione e diverse linee di miscelazione, il tutto con una cura maniacale per i dettagli.

La nostra opinione è ampiamente positiva: lo staff si è dimostrato ben preparato ed organizzato, la location è risultata vincente e gli espositori hanno introdotto diverse novità tra le proposte in degustazione. Attendiamo le date per la seconda edizione: promossi senza riserve.

 width=

 

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info