Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Rumors sui sigari che verranno discontinuati

Rumors sui sigari che verranno discontinuati

Rumors sui sigari che verranno discontinuati 150 150 Luca Cominelli

La ragione che porta un sigaro ad essere tolto dalla produzione è semplice: se la richiesta del sigaro, e quindi le vendite, presentano un volume troppo ridotto, il sigaro viene discontinuato.

Questo è scontato da un punto di vista aziendale, ma lo è meno se si presta attenzione a quali sigari vengono eliminati.

Ad una prima analisi si è portati a pensare che i sigari poco richiesti siano i sigari meno “buoni”. In realtà questo è vero, ma solo in parte. Le casistiche sono 2:

1. sigari introdotti recentemente che non hanno avuto il successo previsto

2. sigari che sono prodotti da molti anni e che attualmente hanno subito un calo nella domanda

Tra queste due situazioni, i sigari che rientrano nella prima opzione sono quelli che si “rimpiangono” poco. In questa categoria accade spesso che vengano lanciati dei nuovi formati che, sia per il formato che per il blend scelto (aromi e forza), abbiano poco successo e quindi abbiano vita breve.

La seconda opzione è invece quella più particolare. I sigari che rientrano in questa categoria, sono sigari prodotti da molto tempo, e tra questi vi sono anche quelli che hanno avuto un grande successo e che sono considerati sigari eccellenti. Nonostante ciò, se la loro richiesta cala in modo drastico, anche questa tipologia di sigari viene tolta dalla produzione. In questi casi si perdono dei sigari veramente buoni: un esempio recente è la Serie du Connaisseur di Partagas.

Gli aficionados che sono consapevoli della cosa corrono ai ripari facendo scorta di questi sigari, ma oramai è troppo tardi. Il sigaro scompare dal vitolario, e anche velocemente, proprio perchè tutti cercano di accaparrarsene il maggior numero possibile. Il sigaro diviene quindi molto ricercato, il prezzo sale di molto, ma oramai non c’è più nulla da fare.

Tornando al 2013, i sigari che sembrerebbero essere in procinto di poter essere eliminati sono:

  • Diplomaticos No. 2
  • Partagas Presidentes
  • Partagas Serie D No. 5
  • Partagas Serie E No. 2
  • Partagás 898
  • Ramon Allones Small Club Coronas
  • San Cristobal de la Habana (intero brand)

Tra questi sigari ne spicca uno molto rinomato ed apprezzato. Il Partagas 898. Spero che in questo caso il rumor resti tale.

Il Ramons Allones Small Club Coronas sarebbe un’altra perdita, assieme al piccolo San Cristobal de la Habana El Principe.

Gli altri sigari, personalmente, li reputo “perdite minori”. Il Diplomaticos no.2 non è importato in Italia, e quindi per molti fumatori questa eliminazione passerebbe inosservata.

Non resta che attendere di sapere se questi rumors diverranno realtà, con la speranza che alcuni di questi sigari vengano salvati. Nel frattempo, il pensiero di acquistare un box di 898, è forte.