AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Montecristo “N.1” – 1985

Montecristo “N.1” – 1985

Montecristo “N.1” – 1985 800 450 Luca Cominelli

Il Montecristo No.1 di questa recensione risale al 1985. L’anilla è quella utilizzata dal brand Montecristo sino al 2003. Il formatè è Lonsdale: cepo 42 x 165mm di lunghezza.

Montecristo no.1 1985_3

Esteticamente si presenta in modo a dir poco notevole. La conservazione è perfetta. La capa è oleosa, di tonalità colorado maduro. Al tatto è ben riempito, senza difetti percepibili.

Montecristo no.1 1985_5

Note di fumata.

Montecristo No.1: a crudo ricchi sentori cacao e spezie. Il profumo al piede è eccezionale. L’apertura porta al palato cacao di grande finezza. Il primo tercio sprigiona note di cacao e di frutta secca, nocciola. Questi sapori si alterano in modo continuo e in retrogusto sono percettibili lievi spezie. Qualche boccata sviluppa sentori di erbe aromatiche. La forza è media (3/5). Il secondo tercio mantiene questi aromi, con l’inserimento di punte piccanti. La fumata è elegante, e il bouquet aromatico è notevole: ricco e raffinato. La forza si mantiene media. Nel terzo tercio le note di frutta secca divengono più percepibili e si sviluppano aromi di noce. Il cacao è sempre ben presente. La forza incrementa, portandosi su un canone medio alto (4/5). Nel finale compaiono aromi di erbe aromatiche. La chiusura di fumata è appagante. La persistenza post fumata è notevole. Il braciere non ha richiesto alcuna correzione, e l’anello di fuoco è avanzato in modo simmetrico per tutto l’arco della fumata. La cenere è molto compatta, di tonalità grigio chiaro.

Montecristo no.1 1985_2

Complessivamente una fumata degna di nota. Il sigaro presenta una paletta aromatica amalgamata, ma non completamente. Gli aromi principali sono ancora definiti. Avanzando nella fumata il bouquet aromatico che si sprigiona varia lentamente, ma puff dopo puff questo Montecristo subisce dei cambiamenti nettamente percepibili. La fumata è di classe, molto raffinata ma ricca di sapori. La liga non ha niente a che vedere con il Montecristo No.1 attualmente prodotto, e se comparati, sembrano due lonsdale completamente diversi, senza tratti in comune. Questo Montecristo No.1 ricorda l’edizione limitata del 2005, il Montecristo D (clicca qui per la recensione), ma la fumata è superiore, più ricca e raffinata.

Valutazione complessiva: 95

Per tutto ciò che riguarda la degustazione del Montecristo No.1 attualmente prodotto clicca qui.

Montecristo no.1 1985_1

 

 

 

Ottima persistenza post fumata!

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info