AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

L’humidor di Roberto: progetto artigianale

L’humidor di Roberto: progetto artigianale

L’humidor di Roberto: progetto artigianale 800 450 Luca Cominelli

La storia dell’humidor di Roberto, un appassionato fumatore che ha deciso di crearsi un humidor con le proprie mani. Eccola raccontata direttamente da lui!

 Logon

Dopo averci pensato non poco ho deciso di iniziare a costruirmi l’humidor “fai da te”. Sono conscio che non sia una scelta economica, ma esclusivamente per soddisfazione personale.

Il legno in mio possesso è il mogano, gentilmente offerto dall’amico Ugo che ha una piccola azienda e ristruttura i famosi motoscafi “Riva”. Con questo legno ho deciso di fare l’esterno del mio humidor. Per quanto riguarda l’interno faro’ uso della cedrella.

I FASE

Inizio con i pochi attrezzi disponibili a intagliare le listarelle che serviranno da parete. Le intarsio come posso con scalpello, sega, seghetto e le rastremo con una lima fino a fare una scanalatura a merletto. Penso che alla fine avere l’intarsio incrociato sarà un bel vedere.

1

Le 4 pareti sono pronte per essere incastrate tra loro. Si forano le pareti per ospitare viti 4 x 16 in acciaio.

5

2 4

A lavoro eseguito noto come le viti siano troppo grandi e “stonino”. Decido di tagliare tutti i merletti delle pareti e ricominciare da capo. Il risultato sarà un humidor piu’ piccolo ma più piacevole alla vista, con viti in bronzo 2,5 x 16 mm.

Nella foto sottostante il nuovo intarsio, ora piu preciso.

111

La base è stata realizzata con due lastre, per creare uno “scalino”. Ho utilizzato un po’ di colla a caldo per unire i due fondi.

19

Dopo avere ricostruito i merletti si fora a mano. Fori per viti 2,5 x 16. L’esterno del mio humidor è praticamente fatto. Si notino le viti in bronzo piu piccole che stanno decisamente meglio di quelle in acciaio.

6

Ho intarsiato sulla parte superiore del coperchio l’isola di Cuba e aggiungerò la scritta “L’Avana”. Questo passaggio fatto con scalpello e trapanino elettrico 12 volt da modellismo ha richiesto parecchie ore, ma alla fine ne è valsa la pena.

7

Il problema che a questo punto ho riscontrato è che coperchio e base dell’humidor non sono perfettamente in asse. Me lo aspettavo, ma non avendo un attrezzatura professionale è difficile fare quadrare tutto. Ho risolto il problema inserendo tra la scatola e la base alcuni spessori ritagliati da scarti di legno.

Le ultime finiture riguardano l’aggiunta della scritta “Hecho a mano” sulla parte posteriore del coperchio (alto circa 2,5 cm). Ho impiegato circa 1 ora di tempo.

Sono soddisfatto. Il  tempo totale impiegato sono state 2 settimane, circa 27 ore di lavoro.

L’amico ugo che mi ha fornito il mogano si è offerto di verniciare l’humidor.

9

II Fase

Si passa alla parte interna, rigorosamente in Cedrella Odorosa (cedro spagnolo).

18

Costruzione del vassoio mediante lavorazione del piano per effettuare delle feritoie per fare passare l’aria.

14 15

 

20

L’opera è terminata…..finalmente.

17 16

L’humidor è avviato con tanto di igrometro e beads riposti sotto il vassoio con la calza tagliata (consiglio di Luca) e con la materia prima all’interno…I nostri amati sigari!!

Un grazie a tutti Roberto Marsala

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info