AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

My Father “Le Bijou 1922” Toro

My Father “Le Bijou 1922” Toro

My Father “Le Bijou 1922” Toro 800 450 Luca Cominelli

Il My Father “Le Bijou 1922” Toro appartiene a una linea del celebre marchio nicaraguense. La vitola in questione (Toro) è davvero di notevole impatto visivo, con una doppia anilla originale e ben disegnata.
Esteticamente si presenta con una capa molto liscia, di tonalità tra il maduro e l’oscuro.

Note di fumata.

My Father Le Bijou 1922 Toro_1

My Father “Le Bijou 1922” Toro: il tiraggio è agevole e i profumi a crudo invitanti, tendenti al dolce. L’apertura è molto decisa: le spezie (con predominanza di peperoncino) entrano con immediatezza subito dopo l’accensione, forse con troppa irruenza, coprendo qualsiasi tipo di ulteriore aroma. Dopo circa un centimetro le spezie scompaiono e salgono alla ribalta note di cioccolato al latte. L’impianto aromatico è dolce, l’intensità aromatica elevata con un ottima persistenza post-puff. La fortaleza è elevata (4/5).

Il secondo tercio vede il rientro delle spezie (diverse e più moderate rispetto al precedente settore) e l’aggiunta di frutta secca e note di cacao. Il fumo in bocca è caldo, persistente. La forza si attesta su un valore più che medio (3,5/5) e, in qualche modo, si entra finalmente in una fase di “velocità di crociera” apprezzabile, dopo un primo tercio irruento.

Il tercio finale è aromaticamente identico rispetto al precedente, con una forza in discesa fino a livello medio (2,5/5). La meccanica di fumata è ottima, con una cenere compatta e un “burning ring” ordinato e senza obbligo di correzione.

Complessivamente un nicaraguense classico, con poco equilibrio e buona intensità aromatica. Uno sviluppo discutibile dei tre tercios risulta forse l’elemento che desta più perplessità, con un palato che in più di una circostanza ha richiesto una bevanda fresca per essere “tranquillizzato”.

Valutazione in centesimi: 85.

My Father Le Bijou 1922 Toro_2

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info