AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Dunhill Signed Range Corona

Dunhill Signed Range Corona

Dunhill Signed Range Corona 750 412 Giuseppe Mitolo

Il Corona della linea Signed Range di Dunhill rientra a pieno nell’international shape corona, essendo lungo circa 140mm (5,5 pollici) e avendo un cepo 42.

La receta del sigaro (realizzato fra il Nicaragua e la Repubblica Dominicana) prevede l’utilizzo di diversi tabacchi, tra cui una capa nicaraguense, una capote del Cameroon e un ripieno composto da un blend di tabacchi brasiliani, e dominicani (Olor e Piloto).

Alla vista, il manufatto è avvolto in una fascia colorado dai riflessi rossi, abbastanza liscia al tatto e con venature leggermente marcate. La costruzione è ottima, con il ripieno ben distribuito, senza nodi né vuoti.

Dunhill Signed Range Corona_4

Dunhill Signed Range Corona: al naso giungono note di caffè, miele e nocciola, tutte di tenue intensità.

Una volta acceso, i sapori, poco decisi, si assestano sul dolce e sull’acido. Aromaticamente il primo tercio ha molto da raccontare al fruitore: potenti note di pepe e spezie, gomma naturale (presente) e pan brioche (lieve). La forza è contenuta sul gradino più basso (1/5).

Dunhill Signed Range Corona

Nel secondo tercio il sapore dolce resta stabile (anche se incrementa di intensità) e al posto del sentore acido appare una sapidità (meno marcata del dolce) che non guasta. Gli aromi subiscono una leggera ma apprezzabile variazione poiché, oltre ad innestarsi una decisa impronta di mallo di noce, le spezie perdono vigore, mentre subentra una lieve sfumatura di miele che apporta eleganza a questo tratto centrale di fumata. La forza non subisce incrementi, restando leggera (1/5).

Le battute finali sono una sorta di ritornello del tercio centrale: i sapori restano invariati anche in intensità, le nuance  di noce e spezie perdono vigore, quella di miele resta immutata, mentre si inserisce un carattere legnoso che irrobustisce la chiusura del sigaro. La forza subisce un leggero incremento, portandosi sul medio-leggero (2/5).

Dunhill Signed Range Corona_2

Questo Corona Signed Range, con la sua eleganza e raffinatezza, brilla per evoluzione ed equilibrio, ma anche la complessità e l’intensità aromatica sono soddisfacenti. Un po’ corta la persistenza. In generale, un ottimo prodotto che delude un po’ nel tratto centrale, allorquando, dopo un primo tercio scoppiettante, si attendeva una paletta aromatica almeno ugualmente ricca.

Valutazione in centesimi: 89

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info