AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Benriach 18 Latada

Benriach 18 Latada

Benriach 18 Latada 1031 580 Federico Bosco

La distilleria Benriach dello Speyside sta proponendo da qualche anno prodotti decisamente interessanti, in virtù di una qualità delle botti piuttosto buona. Il prodotto in analisi è un 18 anni che passa un periodo finale in botti ex-Madeira. L’invecchiamento tradizionale è in botti di quercia americana.

  • ABV: 46%
  • Botti: American Oak+Madeira finish
  • Età: 18 anni
  • Tiratura: 4001 bottiglie
  • Fascia di prezzo: 100-250€
  • Reperibilità: bassa
 width=

NOTE DEGUSTATIVE Benriach 18 Latada

Naso: piuttosto speziato già da subito, l’influenza delle botti è evidente. Calcare, mineralità, pepe verde, leggera frutta secca, soprattutto fichi e datteri, il tutto sostenuto da un’alcolicità liquorosa intensa, significativa. Bacon, prugna, amaro nostrano.

Palato: imbocco dolce, da vino fortificato, quindi speziatura consistente. Frutta rossa e gialla, fragola, banana, ananas, melone giallo. Intensità in aumento costante, appare una leggera torbatura, quindi caffè e cioccolato amaro.

Finale: lungo, di media intensità, spezie notevoli, pepe nero, torba, sale, frutta rossa, vino passito non troppo dolce, caffè.

Questo Benriach si dimostra un prodotto di ottimo livello, nonostante gli invecchiamenti in Madeira non siano sempre esaltanti. Le note sono tante, eppure l’equilibrio globale è interessante e valido. Manca di bilanciamento tra le varie componenti, ma possiamo anche non considerarlo un difetto quanto piuttosto un’opportunità.

Valutazione in centesimi: 89

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info