R. Dominicana, Recensioni, Sigari

Il Coloniale Rubesto

0

Da qualche settimana è disponibile in tabaccheria il Rubesto, secondo sigaro prodotto dalla Coloniale. La forma troncoconica (cepo 50 x 120mm) è l’unica che richiama la tradizione italiana poiché il sigaro, al suo interno, è costituito da foglie long filler.

Il blend è ottenuto da un ripieno formato per il 60% da foglie di Kentucky Air Cured statunitense e per il 40% da tabacchi caraibici (non meglio specificati, ma ipotizziamo siano coltivati in Repubblica Dominicana come per il Coloniale) ottenuti da seme Criollo 98; il tutto è poi avvolto in una sottofascia Sumatra e fascia San Andres, coltivata in Messico. La confezione da tre sigari è venduta a 12 Euro.

Esteticamente il sigaro si presenta avvolto in una luminosa fascia di tonalità maduro, dai riflessi bruni. L’occhio coglie anche una porzione di foglia che tiene stretta la foglia di fascia in prossimità della testa, richiamando alla mente la lavorazione dei premium caraibici. Al tatto le venature sono leggere e la foglia risulta serica, anche se le dita percepiscono dei rilievi che da un sigaro caraibico non ci si aspetterebbe.

Il Coloniale Rubesto: a crudo i profumi sono gentili e richiamano la terra e il legno, quest’ultimo in misura maggiore, con delicate nuance di pepe.

La partenza della fumata è giocata su un delicato duetto sapido – acido. Aromaticamente il sigaro si esprime con note di terra, noce e mandorla, tutte di buona intensità. La forza è media (3/5).

Nel tratto centrale la sapidità resta invariata mentre la componente acida lascia il posto ad un sapore amaro che si struttura sempre più. Gli aromi subiscono una lieve evoluzione rispetto al primo tercio: accanto alla nota di terra, compaiono anche legno e cellulosa. La forza resta stabile (3/5).

In definitiva, Il Coloniale Rubesto sprigiona una fumata che presenta complessità, intensità aromatica ed evoluzione nella media, mentre perde terreno sull’equilibrio e sull’armonia (il sapore amaro che diviene sempre più marcato non risulta particolarmente piacevole). Il primo tercio risulta convincente nella sua semplicità, mentre la restante parte della fruizione rivela un sigaro meno performante. Ideale se si cerca una fumata distratta e non troppo impegnativa.

Valutazione in centesimi: 83

About the author / 

Giuseppe Mitolo

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Newsletter

a402471faa
/wp-admin/options-general.php?page=emc2-popup-disclaimer/emc2pdc-admin.php
b047934777
7135
10
Entra
Esci
http://google.it
1

CigarsLover è un sito che tratta argomenti che riguardano il mondo del fumo lento e tutto ciò che ci gira attorno. Questo sito non vuole indurre al fumo, e si ricorda che il fumo nuoce gravemente alla salute. I contenuti sono per maggiorenni.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per avere la migliore esperienza di navigazione. Cliccando su “entra”, dai il consenso all’uso dei cookie. Leggi l’informativa

Entra Esci