Villiger AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Tatuaje Karloff

Tatuaje Karloff

Tatuaje Karloff 1600 900 Michel Arlia

Ottobre è il mese di Halloween, e se c’è un marchio nell’industria dei sigari che dedica attenzione a tale ricorrenza è, senza dubbio, Tatuaje con la sua omrai famosa serie Monster.
La serie è stata lanciata, nel 2008, con The Frank. Anno dopo anno, trascorsi dodici anni, è diventata una tradizione che ad ogni ottobre Pete Johnson rilasci un nuovo Monster. Quest’anno la filosofia è leggermente cambiata, in quanto il sigaro non si inspira ad un mostro ma alla persona che interpretava Frankenstein, Boris Karloff. Non è la prima volta che il nome è stato utilizzato in relazione alla serie dei mostri: Boris fu prodotto, per la prima volta, nel 2009. Nel 2012 è seguito il piccolo Boris, che è stato poi oggetto di una riedizione nel 2018.
La produzione della Tatuaje Karloff è limitata a 4.000 scatole, ciascuna contenente tredici sigari.

Tatuaje Karloff

Visivamente, il sigaro è vestito con una luminosa fascia colorado maduro marezzata, liscia al tatto. L’anilla bianca risalta davvero tanto grazie alla tonalità molto scura della foglia di fascia.

  • Country of Origin: Nicaragua
  • Size: 49 x 168 mm (6.625″)
  • Wrapper: Ecuador Sumatra
  • Binder: Nicaragua
  • Filler: Nicaragua
  • Price: $13 | € –
Tatuaje Karloff

Tatuaje Karloff: il tiraggio a freddo rivela note vegetali e speziate, entrambe di buona intensità. Una volta acceso, il sigaro si apre con aromi molto decisi di frutta secca e di spezie.

Tatuaje Karloff

Proseguendo la fruizione, l’aroma di frutta secca, dove è ben delineata la nocciola, è quello principale, seguito da note di caffè ed toni più vegetali. Si percepisce anche del legno ed un mix di spezie, quest’ultime recepite in particolare nella percezione retronasale. La forza è vicina alla media (2,5 / 5).

Nel tratto centrale il fumo diventa più cremoso, con la nocciola inamovibile come aroma principale. Seguono legno e caffè. Le spezie sono ancora presenti, ma esclusivamente nella fruizione retronasale. La forza ha ora raggiunto il livello medio (3/5).

Nell’ultimo tercio ritorna la nota vegetale. La nocciola, ancora regina della scena, il legno e il caffè, ora sono affiancati dal pepe bianco. Compare anche una nota amara e il sigaro inizia a diventare leggermente aspro. La forza aumenta divenendo medio – alta (4/5).

Complessivamente, il Tatuaje Karloff è già una buona fumata, con un profilo saporito ed equilibrato. Potrebbe mancare un po’ di evoluzione, compensata da aromi ben delineati. Nell’ultimo terzo si palesa la giovinezza del sigaro, caratteristica che un po’ di riposo in humidor contribuirà a migliorare.

Rating: 89

Davidoff Villiger Foundation la bucanera  AF Pachuche Pachuche cigars
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info