Villiger AF AB alec & bradley gatekeeper davidoff balmora viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Sazerac Rye

Sazerac Rye

Sazerac Rye 800 450 Vincenzo Salvatore

Il Sazerac Rye porta su di sé l’eredità di una storia leggendaria. Sazerac era infatti il nome del mitico locale di New Orleans dove nel 1850 venne inventato l’omonimo cocktail, uno dei primi al mondo, a base di rye whiskey, Peychaud, e assenzio (originariamente con cognac, ma poi passato al rye dopo che nel 1870 la fillossera distrusse le viti francesi). Oggi Sazerac Company è uno dei più grandi produttori di whiskey in America con tantissimi marchi e prodotti di successo, ma questa bottiglia ne è diventata l’immagine di bandiera per ovvi motivi.

Prodotto in Kentucky nella distilleria Buffalo Trace, il mash e l’invecchiamento non sono dichiarati, ma si parla di 51% di segale per sei anni in botti vergini. Gradazione del 45%.

  • ABV: 45%
  • Botti: vergini di rovere americano
  • Età: 6 anni
  • Tiratura: non dichiarata
  • Prezzo: €50 – €100
  • Reperibilità: media
Sazerac Rye

NOTE DEGUSTATIVE SAZERAC RYE

Naso

caramello, buccia di arancia, chiodi di garofano. C’è anche una nota speziata e leggermente piccante di zenzero candito e pepe nero macinato.

Palato

entrata cremosa di caramello salato con una tenue nota fumosa. Poi pane di segale seguito da aromi cannella, anice, e vaniglia bourbon.

Finale

buona persistenza e chiusura pulita con sentori di liquirizia e pepe nero che invogliano a berne ancora.

Il Sazerac Rye si presenta al pubblico come il whiskey rye per definizione e non delude le aspettative. Non è solo una questione di nome e di estetica, seppure si deve ammettere che il fascino della sua bottiglia sia indubbio. Il profilo intenso e il gusto suadente fanno del Sazerac Rye non solo l’ingrediente perfetto per l’omonimo cocktail ma anche un appagante whiskey da bere liscio. Difficilmente vi stancherà.

Valutazione in centesimi: 86

Davidoff Foundation la bucanera  AF Pachuche Pachuche cigars
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info