AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Bolivar “Libertadores” LCDH 2013

Bolivar “Libertadores” LCDH 2013

Bolivar “Libertadores” LCDH 2013 800 450 Luca Cominelli

Il Bolivar Libertador venne rilasciato per la prima volta come Edizione Regionale per la Francia nel 2006. Venne rilasciato in scatole da 10 pezzi, con una tiratura di 3000 box. Nel 2007 fu immesso nuovamente nel mercato, stesso confezionamento, ma con un tiratura di 4000 box. Tra le news del 2013 vi è proprio questo sigaro, proposto come Edizione La Casa del Habano, e quindi senza avere un numeri di box limitato.

Bolivar Libertadores_1

Il formato è Sublimes: cepo 54×164 mm di lunghezza. Esteticamente si presentano in modo molto simile. Le capas sono ben tirate e hanno la stessa tonalità colorado claro. Al tatto l’edizione francese risulta più riempita, ma in entrambi gli esemplari non sono presenti difetti, e le finiture di testa e piede sono realizzate in modo curato.

Bolivar Libertadores_2

Note di fumata.

Bolivar Libertadores: a crudo sentori di legno. Il tiraggio è corretto. L’apertura porta al palato note di sottobosco. Il primo tercio sviluppa aromi di legno (cedro). Il retrogusto è speziato, pepe verde. Il sottofondo è dolce. Avanzando nella fumata compaiono note affumicate e punte di vaniglia. La forza è medio leggera (2,5/5). L’intensità aromatica è contenuta. Il secondo tercio vira su note tostate, e il retrogusto si mantiene speziato. In alcuni puff sono percepibili erbe aromatiche. La dolcezza di sottofondo viene gradualmente meno. La forza diviene media (3/5). Il terzo tercio prosegue su aromi tostati, con punte piccanti in retrogusto. Si sviluppano note ammoniacali che risultano fastidiose. La forza cresce lievemente (3,5/5). Il finale è stostato. Durante la fumata sono state necessarie alcune correzioni. La cenere è risultata compatta.

Bolivar Libertadores_3

Complessivamente un sigaro che presenta un paletta aromatica che ricorda quella del brand, soprattutto nel secondo e nel terzo tercio. La forza è contenuta durante tutto l’arco della fumata e non è ciò che ci si aspetta quando si accende un Bolivar. L’evoluzione non è marcata e verso la parte finale questo aspetto si fa sentire. Le note ammoniacali del terzo tercio sottolineano come questo sigaro necessiti di un periodo di affinamento per poter dare il meglio di se.

Valutazione in centesimi: 84.

Bolivar Libertadores_5

 Un particolare della cenere.

Bolivar Libertadores_4

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info