Villiger AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Antonio Gimenez Panetelas

Antonio Gimenez Panetelas

Antonio Gimenez Panetelas 750 749 Luca Cominelli

L’Antonio Gimenez Panetelas è un sigaro tripa corta (composto quindi non da foglie intere ma da tabacco trinciato), prodotto nelle Filippine. Si trova sia in box che in petacas da 5 pezzi. I sigari testati provengono da petacas. La manifattura non è delle migliori ed è difficile trovare questi sigari conservati ad un tasso di umidità appropriato. Sono una sorta di “toscani” delle Filippine.

Le dimensioni sono cepo 35 x 127 mm di lunghezza.

antonio gimenez panetelas_2

Le capas di questi sigari hanno una tonalità colorado maduro.

Note di fumata.

0mck

Antonio Gimenez Panetelas: a crudo stalla. L’apertura è molto speziata, e con un lieve sentore di terra. Il primo tercio è un tripudio di spezie e note piccanti. La sensazione di piccante è così forte che raramente mi è capitato di percepire spezie così intense. La forza è medio + (3,5/5). In sottofondo vi sono anche lievi note di cuoio, molto piacevoli. Nel secondo tercio queste note di cuoio divengono più marcate, prendendo il posto delle spezie piccanti, che comunque restano ben percebili in sottofondo. Nel terzo tercio si ha un ulteriore ribaltamento della situazione, e le spezie tornano nuovamente ad essere molto marcate. La forza è alta (4,5/5) e poderosa nel finale (5/5). Come tutti gli esemplari fumati, necessita di alcune riaccensioni verso la parte finale della fumata. Altra note negativa sono i pezzi di foglie di tabacco che che iniziano a sfaldarsi nella parte della testa, e che quindi finiscono spiacevolmente in bocca. Questi due aspetti negativi condizionionano non poco la valutazione finale, che potrebbe essere decisamente migliore: gli aromi sviluppati sono infatti molto ricchi e la forza è decisamente sostenuta (ogni volta che ne accendo uno, mi viene in mente l’idea che possa essere considerato una sorta di toscano delle Filippine).

Valutazione in centesimi 81

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info