AF AF_banner AB alec & bradley gatekeeper davidoff viking
Search
Paese
Bahamas
Brasile
Costa Rica
Cuba
Filippine
Honduras
Indonesia
Isole Canarie
Italia
Messico
Nicaragua
Panama
Peru
Republica Dominicana
U.S.A.
Formato
Churchill
Corona Gorda
Double Corona
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Armagnac
Cognac
Rum
Whisky
Paese
Antigua
Barbados
Canada
Cuba
England
Francia
India
Irlanda
Italia
Giamaica
Giappone
Martinica
Olanda
Scozia
Taiwan
Trinidad e Tobago
Stati Uniti
Svezia
Galles
Guadalupa
Panama
Repubblica Dominicana
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

Ambasciator Italico Superiore Riserva Premium Edizione 2016

Ambasciator Italico Superiore Riserva Premium Edizione 2016

Ambasciator Italico Superiore Riserva Premium Edizione 2016 750 466 Giuseppe Mitolo

E’ già in distribuzione l’ultimo prodotto del Moderno Opificio Sigaro Italiano: l’Ambasciator Italico Superiore Riserva Premium Edizione 2016. Nome lungo ed altisonante per un sigaro che è una rivisitazione del Superiore, manufatto che ha segnato l’affermazione sul mercato di questa nuova realtà tabacchicola italiana. Il cofanetto previsto per quest’anno (non a caso il lancio è avvenuto ad un mese dalle festività natalizie), pur mantenendo il prezzo di quello del 2015 (Euro 35), contiene dieci sigari rispetto ai precedenti sette, a tutto beneficio del fumatore, in un packaging completamente rinnovato.

Ambasciator-Italico-Superiore-Riserva-Premium-Edizione-2016-3

Nulla di nuovo riguardo alla miscela che compone questo Superiore:

  • Fascia: Kentucky nordamericano (Tennessee)
  • Ripieno: blend di Kentucky italiani (Campania, Veneto, Toscana) e nordamericani (Tennessee)
  • Maturazione di dodici mesi.Ambasciator-Italico-Superiore-Riserva-Premium-Edizione-2016-2

La particolarità che eleva questo Superiore a “Riserva Premium” è un ulteriore affinamento di tre mesi in grandi botti precedentemente utilizzate da una distilleria veneta per affinare Grappa di Prosecco. Non siamo, tuttavia, in presenza di un aromatizzato che, per nomenclatura e tecnica, segue altri processi (fra tutti, l’aromatizzazione è aggiunta al tabacco prima della lavorazione in sigaro) ed è assoggettato ad una stringente normativa di produzione. La tecnica di maturazione del sigaro in botte è stata seguita passo passo dal master blender della Mosi, Domenico Napoletano, che ha dapprima testato l’affinamento di piccole quantità di Superiore per elaborare il giusto tempo di cui necessitava il sigaro per acquistare quella nota in  più che non andasse, però, a snaturare il prodotto.

Visivamente, il Superiore Riserva Premium si presenta avvolto nella più classica fascia color tonaca di frate, dai riflessi gialli, non molto ruvida né con troppe venature, trattandosi pur sempre di Kentucky. Il ripieno risulta omogeneo e il tiraggio regolare.

Ambasciator-Italico-Superiore-Riserva-Premium-Edizione-2016-4

Note di fumata.

Ambasciator Italico Superiore Riserva Premium Edizione 2016: al naso, risultano subito percepibili i profumi riconducibili agli ultimi tre mesi in botte che aveva contenuto grappa: frutta matura, vinacce, mosto d’uva che sovrastano le timide note di legno e terra. Nel tiraggio a crudo, è netta la nota che richiama l’uva.

Una volta acceso, l’ingresso di fumata è spiccatamente dolce, con una tenue nota acida che non guasta. Si percepisce dopo pochi puff come la dolcezza sia indotta e non tipica del sigaro. Aromaticamente, ben definite sono le note che ricordano l’uva matura, la vaniglia ed anche il caffè tostato, su uno sfondo di legno e spezie. La forza è media (3/5).

Ambasciator-Italico-Superiore-Riserva-Premium-Edizione-2016

Con il passare dei minuti, verso la metà della fumata alla maremmana, la dolcezza che aveva accompagnato la fase iniziale comincia a lasciare il passo ad una evidente sapidità, così come gli aromi virano su impronta che meglio ricorda il carattere del superiore: minerale, caffè, accenni di pepe e più marcate note speziate. La forza si irrobustisce, divenendo medio – alta (4/5).

Nessun problema desta la combustione che procede senza alcuna necessità di correzioni.

Il Superiore Riserva Premium appare un sigaro ben bilanciato (e non era facile ottenerlo con un inconsueto affinamento in botte usata), mediamente complesso, dall’ottima intensità aromatica e persistenza. In definitiva, questo “rinnovato” Superiore è risultata una sfida sul filo del rasoio per Mosi: produrre un sigaro nuovo senza cadere nel tranello di una “aromatizzazione” troppo marcata. Difatti, così come dichiarato apertamente dal Moderno Opificio, il Riserva Premium è un prodotto per coloro che amano abbinare un distillato alla fumata di un bitroncoconico Kentucky, da concedersi di tanto in tanto per una piacevole divagazione dalla canonica fruizione. Probabilmente non sarà il manufatto per i puristi del sigaro italiano i quali potranno sempre trovare porto sicuro in sigari come il Classico lungo o il Superiore in produzione regolare.

Voto finale: A

Davidoff la bucanera  AF
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Define your Privacy Preferences and/or agree to our use of cookies.
Cookie Info