Nicaragua, Recensioni, Sigari

Muwat – Kentucky Fire Cured Chunky

1

Il Chunky, all’interno della linea Kentucky Fire Cured di Muwat (prodotta da Drew Estate), è il sigaro più piccolo della famiglia, con le sue dimensioni 46 x 102 mm. Il blend non è rivelato da Drew Estate, ma la nomenclatura (Kentucky Fire Cured) suggerisce l’utilizzo di tabacco Kentucky e la cura al fuoco dei tabacchi.

Alla vista la foglia esterna è di tonalità maduro, dai riflessi bruni, leggermente opaca. Il tatto restituisce una piacevole rusticità, con venature abbastanza pronunciate. La fattura generale, così come il riempimento, risultano soddisfacenti.


Muwat Kentucky Fire Cured Chunky: a sigaro spento, i profumi percepibili ricordano spiccatamente la torba e il cuoio e, in misura meno marcata, la terra umida.

Il primo tercio mostra una sapidità molto accentuata, con un sentore piccante appena accennato che scompare nell’arco di pochi puff. Gli aromi sono semplicemente distinguibili fra loro (ma non disarmonici) e ricordano il cuoio in modo accentuato, la noce e la nocciola in misura meno evidente e un accenno di torba e gomma naturale. La forza è medio – leggera (2/5).

Nel tratto centrale della fruizione la sapidità si attenua leggermente e compare una nota amara non troppo invasiva. Aromaticamente, le note restano incentrate sul duetto noce – cuoio (di pari intensità rispetto al primo tercio), con l’innesto di legno e soavi spezie. La forza incrementa divenendo media (3/5).

La lunghezza del manufatto non ci consente di apprezzare delle battute finali degne di una apprezzabile evoluzione.


In conclusione, il Muwat Kentucky Fire Cured Chunky sprigiona una fumata breve e vigorosa. Il Chunky, però, perde colpi sul versante evoluzione (complici le dimensioni) e su quello della complessità. Il bilanciamento fra forza e aromi è composto, e rende la fumata particolarmente equilibrata. Dopo vari esemplari testati, ci siamo imbattuti anche in prodotti dalla forza più accentuata, cosa che non depone a favore della costanza produttiva. E’ un prodotto che comunque suggeriamo anche agli amanti del Kentucky, per una piacevole ed appagante divagazione nel mondo del prodotto caraibico.

Valutazione in centesimi: 85

About the author / 

Giuseppe Mitolo

Related Posts

1 Comment

  1. Camillo 27 maggio 2019 at 10:15 -  Rispondi

    Fumato sabato e mi ha abbastanza soddisfatto. La prima cosa che colpisce è l’odore di affumicato che emana il sigaro spento, poi la capa oleosa con il suo colore marrone scuro. Durante la fumata ho avvertito qualche nota piccante (all’inizio) e amaricante (più verso il centro/fine). Quello che ho provato io non mi ha particolarmente colpito per la forza, anzi, tranne che nel finale, mi è sembrato abbastanza costante. Per una fumata breve (io l’ho fatto durare 30-40 minuti), secondo me, non è male, seppur non eccezionale,

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Newsletter

a402471faa
/wp-admin/options-general.php?page=emc2-popup-disclaimer/emc2pdc-admin.php
b047934777
7135
10
Entra
Esci
http://google.it
1

CigarsLover è un sito che tratta argomenti che riguardano il mondo del fumo lento e tutto ciò che ci gira attorno. Questo sito non vuole indurre al fumo, e si ricorda che il fumo nuoce gravemente alla salute. I contenuti sono per maggiorenni.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per avere la migliore esperienza di navigazione. Cliccando su “entra”, dai il consenso all’uso dei cookie. Leggi l’informativa

Entra Esci