Search
Paese
Cuba
Costa Rica
Republica Dominicana
Honduras
Nicaragua
U.S.A.
Italia
Messico
Panama
Brasile
Peru
Bahamas
Filippine
Indonesia
Formato
Churchill
Double Corona
Corona Gorda
Gordo
Gran Corona
Lancero/Panetela
Lonsdale
Perfecto
Petit Corona/Corona
Petit Robusto
Piramide/Torpedo
Robusto
Salomone/Diadema
Shorts
Toro
Troncoconico
Prezzo
Sotto 6
6-10
10-15
15-20
20-30
Oltre 30
Forza
Leggera
Medio-leggera
Media
Medio-forte
Forte
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Affumicato
Cacao
Cremoso
Cuoio
Dolce
Frutta secca con guscio
Legno
Spezie
Terra
Tostato
Vegetale
Search
Tipo distillato
Whisky
Cognac
Rum
Armagnac
Paese
Scozia
Stati Uniti
Taiwan
Irlanda
Francia
Italia
Giappone
India
Giamaica
Antigua
Canada
Martinica
Cuba
Barbados
Olanda
Trinidad e Tobago
ABV
38.0-39.9%
40.0-43.0%
43.1-46.0%
46.1-50.0%
50.1-55.0%
over 55.0%
OB o IB
OB
IB
Prezzo
Sotto 50
50-100
100-250
250-500
over 500
Valutazione
95-100
90-94
85-89
80-84
Inferiore a 80
Generic filters
Profilo aromatico
Cereale
Dolce
Floreale
Fruttato
Legno
Marino
Miele
Sherried
Speziato
Torbato
Vinoso

I migliori sigari italiani del 2018

I migliori sigari italiani del 2018

I migliori sigari italiani del 2018 800 450 Luca Cominelli

 width=

Gli Awards del sigaro italiano sono volti a creare una lista dei migliori 5 sigari italiani testati nel corso del 2018. Il 2018 segna il quarto anno consecutivo nel quale viene stilata la Top5 (qui le edizioni precedenti: 2017, 2016, 2015)

Fra i “sigari italiani” abbiamo considerato prodotti per i quali la filiera produttiva è, in tutto o in parte, ubicata nel nostro territorio nazionale, senza distinzione fra tipologie di tabacco (kentucky o havanone) o modalità di produzione (tabacco trinciato, a mano, etc.). Nella lista possono rientrare non solo novità lanciate nel corso dell’anno, ma anche prodotti inserirti stabilmente a catalogo che riescono a mantenere ottimi standard qualitativi.

La classifica, oltre a tenere conto della votazione e del giudizio riportati nei tasting già pubblicati (per una più estensiva lettura del voto, qui vengono riportati i dettagli), tiene conto delle singole fumate eseguite dal team.

Di seguito i migliori sigari italiani testati nel corso del 2018.

 

1. AMBASCIATOR ITALICO SUPERIORE PIRAMIDE

  • Fascia: Kentucky valtiberino (San Sepolcro, Italia)
  • Sottofascia: Kentucky nordamericano (Tennessee, USA)
  • Ripieno: short filler di Kentucky veneti, campani (Benevento), toscani (Italia) e nordamericani (Tennessee, USA)

 width=

Il Moderno Opificio Sigaro Italiano quest’anno è riuscito a spingersi al di là di qualsiasi sperimentazione mai provata: un prodotto con Kentucky italiani dalla forma conica, riprendendo lo shape caraibico del piramide. Oltre la forma, che potrebbe suscitare perplessità per i puristi del sigaro italiano così come di quello caraibico, la sostanza è di tutto rispetto. La fumata è molto complessa e mai banale, sin dalle prime boccate.

Durante la fruizione, si riscontra una sapore essenzialmente sapido, arricchito da aromi minerali, di legno e spezie, ma anche di noce, caffè e carruba. Ottimo il rapporto fra gli aromi e la forza, sempre molto controllata e pacata, che consente un’ampia lettura aromatica. Da apprezzare rigorosamente alla maremmana.

Per il tasting completo, clicca qui.

Il Piramide è risultato il miglior sigaro italiano per il suo equilibrio fra aromi e forza, nonchè per la ricercatezza della miscela, che gli hanno consentito di “sorpassare” il Super Tuscan e il Taliano. Rispetto a quest’ultimo, di pari voto, ci è parso più rappresentativo del territorio italiano, in quanto 100% Kentucky . 

 

2. NOSTRANO DEL BRENTA TALIANO

  • Fascia: tabacco Nostrano (Veneto, Italia)
  • Sottofascia: tabacco Nostrano (Veneto, Italia)
  • Ripieno: medium filler tabacco Nicaraguense (per il 25%), foglie apicali di tabacco nostrano invecchiate dai 3 ai 5 anni (Italia)

 width=

Il tabacco Nostrano (seme “havanone”) discende da quel seme Havanensis riportato da Cristoforo Colombo dalle Americhe e, dopo centinaia di anni di coltivazione italiana, si è ambientato al punto di diventare quasi autoctono della zona Veneta. Non dovrebbe destare scalpore, quindi, un “matrimonio” fra questo tabacco italiano e quello Nicaraguense (seppur impiegato per ¼ del totale della miscela), che ha dato vita al Taliano.

Si riteneva che il tabacco d’oltreoceano, con la sua peculiare caratterizzazione, potesse adombrare il timido Nostrano. Invece, complice la miscela e il giusto utilizzo di foglie, tabacchi e sue proporzioni, quello nicaraguense conferisce una spinta aromatica di tutto rispetto, non compromettendo la caratterizzazione tipica del tabacco italiano.

I sapori si giocano su un connubio sapido e dolce, mentre la paletta aromatica restituisce note di terra, noce, spezie, caffè e frutta matura. La forza vira da medio – leggera a media.
Fuori da ogni schema, ma perfettamente al suo posto.

Per il tasting completo, clicca qui.

 

3. COMPAGNIA TOSCANA SIGARI SUPER TUSCAN TORNABUONI

  • Fascia: Kentucky valtiberino (Italia)
  • Ripieno: long filler di Kentucky valtiberini (Italia) del raccolto 2014,2015 e 2016

 width=

Il Super Tuscan è il primo sigaro dalle dimensioni importanti (175mm di lunghezza e 20mm di diametro in pancia) ad essere realizzato con tabacchi long filler. Si presenta maestoso ed opulento, nella classica fascia valtiberina, caratterizzata da venature marcate e dalla cromia “tonaca di frate”.

La fumata è molto potente, dotata di un equilibrio a tratti al limite, ma anche complessa e dall’ampia paletta aromatica.
I sapori, nel corso della fumata, si alternano fra il sapido, l’acido e l’amarezza finale. Il ventaglio aromatico è caratterizzato da agrumi, mandorla, frutta secca, terra, noce e minerale.

L’avremmo gradito leggermente più equilibrato ed armonico, ma non scontenterà gli amanti dei sigari “muscolosi”.

Per il tasting completo, clicca qui.

 

4. AMAZON MANFREDI 171×104

  • Fascia: Kentucky valtiberino (San Sepolcro, Italia-)
  • Ripieno: long filler di Kentucky valtiberini (San Sepolcro, Italia)

 width=

Questo bitroncoconico prodotto dalla Amazon, è l’unico della cinquina a non essere una edizione limitata, segno inequivocabile che i sigari realizzati con le dovute accortezze, non temono confronti e si confermano anno dopo anno.

Decisamente sapido, possiede una paletta aromatica che richiama note di terra,  pepe, mandorla, frutta secca e corteccia, assieme a sfumature minerali. In fumata è potente, ma mai sopra le righe al punto da rendere difficile la lettura degli aromi.

Granitica certezza nel mondo del Kentucky italiano.

Per il tasting completo, clicca qui.

 

TOSCANO DUECENTO

  • Fascia: Kentucky nordamericano selezionato (USA)
  • Ripieno: medium filler di Kentucky italiani (Italia) e nordamericani selezionati (USA)

 width=

In occasione del bicentenario della nascita del sigaro Toscano, Manifatture Sigaro Toscano ha prodotto e realizzato un bitroncoconico dalle inusuali dimensioni (200mm, lunghezza non a caso) rispetto agli standard del brand italiano per eccellenza. La miscela non si discosta molto dalle produzioni premium dei prodotti fatti a mano Toscano (fascia nordamericana e miscela di Kentucky nordamericano e italiano), se non per la maggiore attenzione riservata al prodotto (la dicitura “selezionato”), che celebra un anniversario di lunga storia.

Una volta acceso, il Toscano Duecento si mostra sapido ma anche lievemente acido, mentre gli aromi, di straordinaria rotondità, richiamano legno, noce, terra, spezie e sentori minerali. La forza è medio leggera e, in corso di fruizione, diviene media.

Un prodotto che molti si attendevano diverso, ma che richiama e rispetta la tradizione della Toscano.

Per il tasting completo, clicca qui.