Cuba, Recensioni, Sigari

Jose L. Piedra Brevas

1

La vitola de salida Breva di Josè L. Piedra (clicca qui per le informazioni sul marchio e i tabacchi utilizzati) coincide con la vitola de galera (breva appunto) identificabile con le misure 133 mm x 42.

Jose L. Piedra Brevas-3 copy

Alla vista, il sigaro è avvolto da una brillante capa maduro dai riflessi marroni, con venature mediamente pronunciate e piuttosto rugosa al tatto. Il ripieno risulta omogeneo, mentre il tiraggio appare un po’ serrato.

Jose L. Piedra Brevas-4 copy

Note di fumata.

Jose L. Piedra Brevas: al naso, timidi giungono pochi profumi riconducibili alla terra e alla noce.

Jose L. Piedra Brevas-2 copy

Una volta acceso, la sapidità è il sapore dominante,mentre interessante appare l’impronta aromatica: corteccia (di rilevante intensità), caffè su toni medi, noce ed echi balsamici sullo sfondo. La forza è ai minimi del nostro rating (1/5). Meccanicamente, il sigaro non presenta alcun difetto.

Con l’incedere della fumata, seppur in presenza di un tripa corta, la sapidità iniziale viene affiancata da un sapore amaricante che incrementa con il trascorrere dei minuti, mentre gli aromi restano poveri e privi di carattere: oltre alla corteccia e alla noce iniziali, si affianca una potente nota di cellulosa. La forza incrementa verso il medio-leggero (2/5).

Jose L. Piedra Brevas copy

Nel Breva gli aromi si presentano risicati in numero e anche poveri in intensità, inoltre la prosecuzione della fumata non offre alcun “cambio di passo”. Di contro la forza, già di per sé minima, non offre alcun contributo alla fruizione, rendendo il sigaro terribilmente piatto. In defintiva, nel vitolario Josè L. Piedra è possibile trovare (e fumare) prodotti di miglior pregio.

Valutazione in centesimi: 77

About the author / 

Giuseppe Mitolo

Related Posts

1 Comment

  1. Gianfry 9 febbraio 2018 at 16:04 -  Rispondi

    salve, sono contento di aver letto questa recensione, perché ho finito di fumarne uno proprio ieri sera, ed essendo un neofita, quindi ancora alla ricerca della capacità di percepire gli aromi nascosti in un sigaro, qui forse ci ho azzeccato 🙂
    Mi è sembrato, come scritto, piatto! tra il 1°,2° e 3° tercio, poca differenza, direi nessuna. Io ho percepito un po’ di pepe nel 2° tercio ma nulla di più. Non mi è piaciuto! Grazie!

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Our English Site CigarsLover English Version

Commenti recenti

Newsletter

a402471faa
/wp-admin/options-general.php?page=emc2-popup-disclaimer/emc2pdc-admin.php
b047934777
7135
10
Entra
Esci
http://google.it
1

CigarsLover è un sito che tratta argomenti che riguardano il mondo del fumo lento e tutto ciò che ci gira attorno. Questo sito non vuole indurre al fumo, e si ricorda che il fumo nuoce gravemente alla salute. I contenuti sono per maggiorenni.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per avere la migliore esperienza di navigazione. Cliccando su “entra”, dai il consenso all’uso dei cookie. Leggi l’informativa

Entra Esci