Cuba, Recensioni, Sigari

Cohiba Behike 56

2

Il Cohiba Behike 56 è il sigaro che presenta le dimensioni maggiori della linea Behike. Come tutti i Behike, ha un prezzo decisamente premium. Attualmente è il sigaro più costoso che rientra nella produzione ordinaria Habanos.

Cohiba Behike 56_3

Il formato è il Laguito no.6, e presenta un cepo di 56 x 166mm di lunghezza. Come tutti i sigari che portano il formato Laguito, la testa è chiusa a pig tail.

Cohiba Behike 56_1

La capa si presenta setosa al tatto ed è molto oleosa. La tonalità è colorado.

Cohiba Behike 56_2

Tastando il sigaro, il riempimento è eseguito in maniera ottimale. Solo vicino alla testa vi è una venatura percepibile con le dita, ma non alla vista.

Note di fumata.

Cohiba Behike 56_5

Cohiba Behike 56: dato il cepo molto generoso, decido di usare il puncher. Il tiraggio è lievemente aperto, troppo per i miei gusti. A crudo sentori di legno e spezie pregiate. L’apertura sprigiona ricche note di cacao. Il primo tercio porta al palato note di cacao e pepe rosa. Proseguendo, si sprigionano aromi di legno pregiato e miele. La fumata è dolce, molto elegante e bilanciata. Puff dopo puff si sprigionano anche sentori di frutta secca. Il pepe rosa è onnipresente ed accompagna ogni singola boccata. La forza è media (3/5). Il passaggio al secondo tercio avviene con punte di vaniglia. Torna l’aroma di cacao e fanno il loro l’ingresso note di terra. Le spezie in sottofondo completano ogni puff. La forza incrementa lievemente (3,5/5). Il terzo tercio si apre con note tostate. Sapori di miele, terra e spezie si alternano, mentre la forza si porta su canoni alti (4,5/5). Il finale è tostato. Al naso il tasso di ammoniaca è percepibile, ma al palato non ve ne è traccia. Il fumo è denso e cremoso, e questo sigaro ne sviluppa una notevole quantità. Durante la fumata sono state necessarie alcune correzioni, in quanto il braciere avanzava in molto irregolare.
Complessivamente una fumata elegante, con una buona evoluzione. La forza è molto controllata e ben dosata, non diviene mai troppo marcata. Un sigaro decisamente equilibrato. Il primo tercio è decisamente il migliore, sviluppa infatti molti sapori che ben si intrecciano. Proseguendo nella fumata il bouquet aromatico si fa più contenuto, pur sviluppando aromi ricchi e raffinati.
Valutazione in centesimi: 91.

Cohiba Behike 56_6

La cenere è molto compatta, sinomino della qualità del tabacco impiegato per la realizzazione di questo sigaro.

About the author / 

cigarslover

2 Comments

  1. Lorenzo 18 marzo 2019 at 19:24 -  Rispondi

    Quanto vale ora il BHK56? Ne ho trovato uni un paio da un collezionista ma non so se vale la pena o meno

  2. Stefano 9 gennaio 2018 at 04:16 -  Rispondi

    Un sigaro non certo facile da reperire. Trovati un paio qualche giorno fa, ne ho acceso uno per festeggiare la nascita del mio primo figlio. Una fumata lunga, piacevolmente poco impegnativa visto il formato importante.
    Delicato nelle sue evoluzioni con una forza mai sopra le righe. Qualche correzione del bracere in corso di fumata ed una cenere poco compatta. Per il resto una fumata cremosa, un ottimo tiraggio (non ho usato il punch ma ho optato per un taglio “parco”). Una persistenza post fumata importante, un sigaro in linea con le mie aspettative. Adesso alla ricerca del “fratello minore”

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Newsletter

a402471faa
/wp-admin/options-general.php?page=emc2-popup-disclaimer/emc2pdc-admin.php
b047934777
7135
10
Entra
Esci
http://google.it
1

CigarsLover è un sito che tratta argomenti che riguardano il mondo del fumo lento e tutto ciò che ci gira attorno. Questo sito non vuole indurre al fumo, e si ricorda che il fumo nuoce gravemente alla salute. I contenuti sono per maggiorenni.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per avere la migliore esperienza di navigazione. Cliccando su “entra”, dai il consenso all’uso dei cookie. Leggi l’informativa

Entra Esci