Accessori per sigari, Cigar News, Guide sui sigari, Sigari

Beads

92

PER ACQUISTARE BEADS E ACCESSORI CLICCA QUI

Utilizzo i beads da svariati anni oramai, e sto notando che il loro impiego è via via sempre più diffuso. Questo perchè i Beads funzionano decisamente bene, e rispetto agli altri sistemi di umidificazione offrono più vantaggi.

I beads sono delle piccole palline inodore che sono in grado di controllare in modo molto efficace il tasso di umidità.

I tradizionali metodi di umidificazione (come spugnette e polimeri) rilasciano umidità ma NON la assorbono se è in eccesso. Con i Beads questo problema è RISOLTO.

I Beads sono lo stesso dispositivo impiegato anche nei musei, per la conservazione delle opere d’arte, proprio per le elevate caratteristiche di controllo dell’umidità che sono in grado di offrire.

  VANTAGGI

  • Durano PER SEMPRE. I beads non si consumano, nè perdono le loro caratteristiche di umidificazione.
  • Consentono di REGOLARE l’umidità! Non si limitano infatti ad umidificare, ma svolgono un’azione di CONTROLLO e mantengono il tasso di umidità stabile. Questi beads mantengono un tasso di umidità del 65%, ciò significa che:
      • se nell’humidor il tasso di umidità è inferiore, i beads rilasceranno umidità sino a raggiungere il 65%
      • se nell’humidor si ha un eccesso di umidità, i beads assorbiranno umidità sino a riportarla al 65%
  • Occupano poco spazio. Essendo delle piccole palline si possono mettere in qualsiasi recipiente, anche negli agenti umidificatori se già ne possedete (basta rimuovere la spugnetta che vi è all’interno e sostituirla con i Beads). Così facendo non vi sono problemi di spazio all’interno dell’humidor. Si possono infatti mettere dove meglio si preferisce, e l’alto potere umidificante fa si che, occupando poco spazio, si ottenga il massimo risultato.

Come dicevo prima, i tradizionali metodi di umidificazione rilasciano umidità ma NON la assorbono, questo significa che il nostro humidor va tenuto controllato per verificare che l’umidità non si alzi troppo, e nel caso in cui avvenga, si deve correre ai ripari per non danneggiare i sigari. Con i Beads, questi problemi vengono risolti: se l’umidità è superiore al tasso desiderato, i Beads assorbiranno quella in eccesso. Tramite questa azione di controllo, i sigari possono essere gestiti con meno attenzione, ed anche nel caso in cui non si possa controllare l’humidor frequentemente, i Beads manterranno la conservazione in modo perfetto. Se abbiamo un humidor che non presenta un controllo di temperatura, la funzione di controllo è fondamentale. Questo soprattutto nei mesi caldi dell’anno, quando il tasso di umidità subisce della variazioni a seguito degli sbalzi di temperatura ai quali è sottoposto il nostro humidor. Con i beads l’umidità resterà costante, mantenendo i sigari ad uno stato di conservazione perfetto. QUANTI BEADS SERVONO? La quanità di Beads dipende dal volume che si vuole mantenere umidificato. E’ fondamentale tenere in considerazione che c’è una quantità minima di Beads da utilizzare per mantenere il tasso desiderato. Se vi sono meno Beads questo tasso verrà raggiunto e controllato in modo meno efficace del previsto. Se si utilizza il corretto quantitativo di Beads non si avranno problemi. L’utilizzo di un quantitativo superiore di quello necessario non genera problemi, ma aiuta ad avere una regolazione dell’umidità ancora più efficace, in quanto i Beads impiegheranno meno tempo a ripristinare il tasso di umidità obiettivo (a seguito di aperture dell’humidor e soprattutto quando andiamo ad inserire nuovi sigari o scatole di sigari nel nostro humdor). COME SI USANO? Basta bagnarli con dell’acqua (preferibilmente distillata, come si usa per tutti i dispositivi umidificanti) ed i Beads passeranno da un colore bianco ad un colore trasparente. Non serve bagnarli molto, quando circa 3/4 dei beads saranno trasparenti, si possono già mettere nell’humidor. COME SI INSERISCO NELL’HUMIDOR?

  • Si possono utilizzare i normali dispositivi per l’umidificazione, basta sostituire la spugnetta con i beads.
  • Si possono inserire in un contenitore aperto.
  • Si possono fare dei forellini su un tubos nei quali vengono venduti alcuni tipi di sigari, e dopo aver inserito i beads ed aver tappato il tubo, si ha una specie di sigaro umidificante.
  • Si possono impiegare dei sacchettini che lascino passare l’umidità.

Il mio consiglio? Utilizzate i collant da donna. Basta tagliarli, mettervi i beads ed annodarlo. Ci si mette poco e funzionano in modo davvero efficiente. Questo perchè i collant da donna sono elastici e pieni di forellini, quindi possiamo dare la forma che preferiamo ai Beads e soprattutto, grazie all’elevato numero di forellini, i beads sono in grado di interagire con l’ambiente in modo decisamente funzionale.

 

PER ACQUISTARE BEADS E ACCESSORI CLICCA QUI

About the author / 

cigarslover

92 Comments

  1. Gabriele Callegarin 22 giugno 2017 at 02:54 -  Rispondi

    Biondo.
    Come faccio a distinguere dei Beads da dei Polimeri?

    • cigarslover 22 giugno 2017 at 18:04 -  Rispondi

      Ciao Gabriele, molto semplice. I beads non si gonfiano come i polimeri e non variano di dimensione. Inoltre, i beads sono di un colore bianco perla quando sono scarichi e divengono trasparenti quando sono saturi di acqua 😉

  2. giacomo 24 settembre 2014 at 09:03 -  Rispondi

    ho preso i beads al 70% . da qualche giorno l’igrometro mi visualizza 66-65. la temperatura e’ di 22-23° . in teoria si dovrebbero assestare oppure devo dare qualche goccia ai beads? grazie!!!!!

    • cigarslover 24 settembre 2014 at 09:53 -  Rispondi

      Devi semplicemente bagnarli con qualche goccia. Hanno rilasciato tutta l’acqua che avevano assorbito e quindi vanno “ricaricati” 🙂

      • giacomo 24 settembre 2014 at 23:59 -  Rispondi

        ma quindi vanno bagnati ogni tot mesi? pensavo che una volta bagnati all’inizio, assorbivano o rilasciavano umidita’ per mantenerla costante .forse avevo capito male io!!!!!!!

        • cigarslover 25 settembre 2014 at 08:55 -  Rispondi

          assorbono e rilasciano umidità in automatico. E’ ovvio però, che se se li metti in un ambiente asciutto rilasciano tutta l’acqua che hanno e quindi vanno “ricaricati”

  3. Faber 22 settembre 2014 at 15:55 -  Rispondi

    Devo esprimere la mia estrema soddisfazione nell’impiego delle beads rispetto ai polimeri.
    La stabilizzazione dell’umidità in un humidor statico è fantastica. Ho scelto il valore del 65% e l’igrometro è incollato a 65-67%, calcolando la sua tolleranza è un valore perfetto per la conservazione dei miei Toscani. 🙂
    Prima purtroppo dovevo centellinare il bagnare dei polimeri o aprire / chiudere la feritoia dell’umidificatore interno (Adorini Torino Deluxe) per ottenere il giusto punto di RH.. Tra l’altro la modifica di upgrade di un umidificatore è facilissima, si smontano le vitarelle, si toglie la spugnetta / polimeri e ci si mette un bel sacchetto meshbag pieno di Beads della percentuale RH gradita. Una bagnata a circa poco più di metà Beads ed il gioco è fatto. 😉 Soddisfattissimo del prodotto e del servizio eccellente ricevuto da Luca.

    • cigarslover 22 settembre 2014 at 16:08 -  Rispondi

      Mi fa piacere leggere questo tuo commento, ma del resto non ho assolutamente dubbi sull’elevata efficacia di questo prodotto 🙂

  4. luigi 19 settembre 2014 at 11:50 -  Rispondi

    Ciao CL,
    ho appena acquistato da te 80gr di beads al 70%.
    Devo usarli per tre diversi humidors:
    – un hermoso
    http://www.ebay.it/itm/HUMIDOR-DA-BANCO-HERMOSO-ITA-NOCE-UMIDIFICATORE-IN-LEGNO-E-VETRO-100-SIGARI-/331238227520?pt=Oggetti_per_Fumatori&hash=item4d1f563e40;
    – un brebbia
    http://www.ebay.it/itm/BREBBIA-PORTASIGARI-UMIDIFICATORE-PER-30-SIGARI-ART-206514-/190808278442

    – una scatola di camacho corojo robusto tubos
    https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTNYKy8uTq_y8DOy8rKHLNNvaD6ax4QIh201ThobyvljCUaHESt

    Che dici potrebbero bastare? se si, mi puoi dire come li posso distribuire in grammatura?

    Grazie anticipatamente…

    • cigarslover 22 settembre 2014 at 15:16 -  Rispondi

      ciao ti mando una mail precisa, altrimenti qui è difficile risponderti in modo preciso!

      • luigi 28 settembre 2014 at 12:17 -  Rispondi

        Grazie tante CL…

  5. Luigi 15 settembre 2014 at 19:44 -  Rispondi

    Ciao CL,
    mi hanno appena regalato un humidordella kelermes con igrometro digitale da 12000 cm cubi. L’igrometro è perfetto (alla prova del sale 75 spaccato) e nell’humidor chiuso senza umidificanti segna un ur al 70-71%. Che beads mi consigli per riempirlo di cubani?

    • cigarslover 15 settembre 2014 at 19:46 -  Rispondi

      Se ti trovi bene con il tasso attuale ti consiglio quelli al 70% 😉

      A livello quantitativo te ne servono almeno 40 grammi, ma sei al limite. Ti consiglio di metterne 60 grammi però, in modo da rendere la loro efficienza ancora maggiore (e di doverli anche bagnare meno frequentemente).

      • Luigi 16 settembre 2014 at 18:52 -  Rispondi

        Grazie, in estate superando i 28 gradi mi consigli di passare ai beads da 65%?

        • cigarslover 16 settembre 2014 at 21:30 -  Rispondi

          per i cubani si 😉

  6. Brian 10 settembre 2014 at 23:21 -  Rispondi

    Buondì, sono da lungo temp appassionato di sigari di ogni genere e nazionalità. I vostri beads mi sembrano molto interessanti, ma mi chiedevo che differenza ci fosse (a parte il prezzo) tra i vostri e quelli della Xikar, per esempio. Pare tra l’altro che, al contrario di altri beads, i vostri siano pressochè infiniti e non necessitino di cambiamenti, come mai questo non sembra essere vero per beads di altri distributori? Grazie per l’attenzione e complimenti per tutto ciò che fate, dalla fanzine ai video youtube!

    • cigarslover 11 settembre 2014 at 14:33 -  Rispondi

      Ciao Brian: risposta semplicissima: quelli della Xikar non sono beads, ma polimeri 🙂 I polimeri vanno cambiati dopo circa 1 anno, i beads durano a vita 🙂

      • Brian 23 settembre 2014 at 14:27 -  Rispondi

        Ah, perfetto!
        La mia e-mail al momento non funziona, ma non credo ci metterò molto a ordinare.
        Grazie ancora!

  7. Riccardo 2 settembre 2014 at 19:20 -  Rispondi

    posseggo 2 humidor, 1 della Toscano contenente 26 toscani ed un altro , di volume leggermente superiore, contenente una ventina di habanos.
    che e quanti beads mi consigli di acquistare?
    Grazie e ciao.
    p.s. complimenti per il bellissimo sito.

    • cigarslover 3 settembre 2014 at 09:42 -  Rispondi

      Ciao Riccardo,

      ti scrivo una mail 😉

  8. Luigi 29 agosto 2014 at 11:19 -  Rispondi

    Ciao CL,
    sono un ragazzo di 27 anni che da poco si é avvicinato a questo mondo (prima lo sognavo rapito davanti alla tv).
    Detto ciò, vorrei chiederti consigli sull’avviamento di una giara da 10 e una da 20 sigari cubani:
    -quanti beads servono per giara?
    -che igrometro consigli?
    -hai dritte per un giovane appassionato?

    Grazie mille per il tempo dedicato a questa elegante passione

    • cigarslover 1 settembre 2014 at 11:16 -  Rispondi

      Ciao Luigi, ti rispondiamo per punti:
      – c’è la bustina apposita per le giare
      – igrometro digitale
      – le dritte le trovi tra i video che abbiamo caricato 😉

      Ti mandiamo a breve una mail 😉

      • Luigi 2 settembre 2014 at 11:36 -  Rispondi

        Grazie mille CL,
        Esaurientissima spiegazione. Complimenti per il sito e grazie per la passione che dimostrate, grazie davvero

  9. Davide 23 agosto 2014 at 21:30 -  Rispondi

    ciao, ho iniziato da poco con i sigari (mi hai già dato qualche dritta su cosa provare in passato), non ho un’umidor e sin ora quei pochi sigari presi sono rimasti si e no un paio di giorni fuori prima che venissero fumati, oggi ho fatto il primo “acquisto di massa” ho preso tre sigari (va bene, quattro, ma due sono uguali) ed al tempo stesso ho chiesto una scatola per conservarli, mi è stata regalata una scatola di montecristo N5, secondo te posso usarla come umidor per quattro sigari? (non penso che andrò oltre i 4-5) se si quanti beads dovrei mettere dentro? ma sopratutto posso tenere sigari diversi insieme?

    grazie

    • cigarslover 25 agosto 2014 at 10:19 -  Rispondi

      Ciao Davide,

      ti consiglio 20 grammi di beads al 70% dato che la scatola non è ermetica.

      Puoi tenere sigari diversi insieme, ma non mischiare sigari caraibici con toscani, altrimenti il forte odore di questi ultimi intaccherebbe i primi 😉

      • Davide 25 agosto 2014 at 14:28 -  Rispondi

        ook, vedo di prenderli, noooo il problema non sussiste… toscani fuori luogo, i caraibici ancora non ne ho presi, sono rimasti solo… cubani! 🙂

  10. Lodovico 21 agosto 2014 at 22:49 -  Rispondi

    Ciao complimenti per il sito e la passione! Io al momento ho un humidor Adorini Torino Deluxe, ma il sistema di umidificazione è già da tempo che fa le bizze. Mi aiuti a regolarmi con i beads? Li prenderò sicuramente! posso infilarli in un sacchettino e metterli direttamente a contatto coi sigari? Più avanti prenderò senz’altro o una cantinetta come suggerisci tu oppure un altro humidor un po’ più grande e altri beads.
    Grazie in anticipo! Lodovico

    • cigarslover 22 agosto 2014 at 07:17 -  Rispondi

      Ciao Lodovico, 20 grammi sono sufficienti. Ti consiglio di metterli nella mesh bag che fa si che abbiano un’efficienza maggiore. Possono stare anche a contatto con i sigari, a patto che non li bagni troppo. Detto questo, puoi sempre mettere un pezzo di listarella di cedro (quelle che si trovano nelle scatole di sigari va benissimo) tra beads e sigari, così anche se dovessi bagnarli eccessivamente non ci saranno problemi.

      • Lodovico 22 agosto 2014 at 15:42 -  Rispondi

        Come è meglio bagnare i beads? farci gocciolare su qualche goccia di acqua distillata o una spruzzata con lo spruzzino?
        Ultima cosa: potresti dirmi le dimensioni ed eventualmente la marca della cantinetta presente nel video? credo di averla trovata ma vorrei essere sicuro..mi sembra la soluzione migliore, gli humidor Adorini un po’ grandi costano di più e hanno meno spazio per le scatole (le sogno da sempre le scatole, ma non ne ho ancora mai avuta una! sigh)

        • cigarslover 22 agosto 2014 at 16:37 -  Rispondi

          Spruzzare acqua è meglio..ti scrivo il tutto via mail 😉

  11. Antonio 55 21 agosto 2014 at 20:18 -  Rispondi

    Sono un fumatore di Toscani.Dopo un attenta valutazione ho optato per l’acquisto dei beads . Prima di effettuare l’ordine vorrei conoscere le quantità necessarie per un Humidor acquistato 25 anni fa simile al chianti Adorini a cinque cassetti da cmc 41000 e per un humidor tipo Adorini torino deluxe.
    Ho un umidor di 30 anni fa lasciato chiuso per tutto questo tempo, ora nel ripristinarlo non riesco ad eliminare l’odore di chiuso, puoi darmi qualche consiglio
    Grazie

    • cigarslover 22 agosto 2014 at 07:12 -  Rispondi

      Ciao Antonio, per l’humidor da 41000 cm3 ti consiglio non meno di 150 grammi di beads, ma abbonderei anche a 160 grammi in quanto i cassettini (anche se forati) ostruiscono la circolazione dell’aria. Quindi meglio abbonadare e suddividere i beads in almeno 2 sacchettini, uno da mettere nel secondo cassetto e uno nel quarto.

      Per il secondo humidor, quello piccolo, sono sufficienti 20 grammi.

      Sentiamoci pure via mail se ti servono altre informazioni o dettagli: info@cigarslover.com

  12. Maurizio 29 giugno 2014 at 18:13 -  Rispondi

    Buongiorno Luca ho appena acquistato un nuovo humidor (Adorini Chianti medium – Deluxe ) e vorrei sapere quanti brade mi servono per stare tranquillo. Approfitto per chiederci qualche consiglio in merito alla mia attuale situazione climatica e cioè adesso nel mio attuale humidor la temperatura ė arrivata fino ai 29 gradi con umidità 68 % . Cosa dovrei fare o quantomeno a quale temperatura massima posso stare tranquillo che non perdo i miei sigari .. Grazie anticipate per la tua risposta ed a presto ..

    • cigarslover 30 giugno 2014 at 08:57 -  Rispondi

      Ciao Maurizio,

      ti consiglio 60 grammi al 65%, in modo da poterli anche mettere nel cassetto in alto e in quello in basso, per avere un efficienza maggiore.

      La temperatura non è un problema se l’umidità alla quale conservi i sigari è adeguata. A temperature alta serve un umidità più bassa, mentre a temperature basse serve un’umidità più alta.

      Nel tuo caso ti consiglio quelli al 65%.

      • Maurizio 30 giugno 2014 at 14:16 -  Rispondi

        Ciao Luca ho completato ora l’acquisto secondo le tue indicazioni aggiungendo anche una bustina per giara per utilizzarla in viaggio . Per raggiungere i 60 gr ho acquistato 1 da 20 ed 1 da 40 gr con annesso sacchetto . Debbo mettere i beads nell’umidificatore in dotazione oppure posiziono nel cassetto in basso quella da 40 ed in quello in alto quella da 20 . Grazie a presto .

        • cigarslover 30 giugno 2014 at 14:40 -  Rispondi

          metti pure 30 grammi nell’umidificatore e gli altri 30 nella parte bassa 🙂

  13. francesco montemagno 26 giugno 2014 at 21:41 -  Rispondi

    Vi ringrazio ancora di cuore per i beads che ho acquistato, sono veramente “indispensabili” per il mio humidor non refrigerato ( per i toscani di cui sono appassionato) , ma anche per gli habanos di cui sono fumatore dilettante ma che comunque fumo. Mai fumato sigarette e da circa 8 anni ho iniziato con i sigari grazie ad un amico. Sono cresciuto tanto negli ultimi anni in questo mondo dei sigari . ma direi che anche grazie a voi mi sono “raffinato”. Ho imparato a conservare i sigari ne barattoli in vetro al buio (come da vostre indicazioni) con i beads. Penso che ne comprerò ancora dato che il numero dei sigari è in crescita. A proposito quanti beads nell’umido tascabile in legno per toscani? Grazie, Francesco

    • cigarslover 26 giugno 2014 at 22:02 -  Rispondi

      Per gli humidor piccoli e “portatili” basta la busta di beads 🙂 Comodissima e già pronta all’uso! 🙂

  14. Ezio 26 giugno 2014 at 16:47 -  Rispondi

    Ciao, ho comprato ieri e già’ pagato con PayPal 2 confezioni di beads con le relative buste, sai dirmi quando verranno spedite? Grazie!

    • cigarslover 26 giugno 2014 at 21:24 -  Rispondi

      Ciao Ezio, già spedite oggi 😉

  15. Ezio 11 giugno 2014 at 18:45 -  Rispondi

    Vorrei comprare i beads x il mio humidor ADORINI MODENA DE LUXE, serve la confezione da 40 o da 80 grammi? Inoltre x il loro utilizzo basta metterli nell’apposita mesh bag e poi bagnarli con acqua distillata? Grazie x i consigli.

    • cigarslover 12 giugno 2014 at 09:06 -  Rispondi

      Ciao Ezio, a livello teorico ne servirebbero 20 gr. Te ne consiglio però 40, in modo da rendere la loro efficienza massima, anche in previsione del periodo estivo 🙂

  16. luca 30 maggio 2014 at 21:14 -  Rispondi

    Buonasera
    ho acquistato una cantinetta da vino, la temperatura si aggira sui 18/19° pero ho il problema dell umidita che e intorno al 77% e devo abbassarla questi beads funzionano? piu o meno ho 200 sigari tra cubani in edizione limitata e dominicani molto rari quanti beads mi occorrono.
    grazie Luca

    • cigarslover 31 maggio 2014 at 18:03 -  Rispondi

      Ci servono le dimensioni interne della cantinetta per poter calcolare il quantitativo esatto. Sentiamoci via mail: info@cigarslover.com

  17. Maurizio 22 maggio 2014 at 11:33 -  Rispondi

    Ciao Luca,

    Beads arrivati tutto perfetto grazie ancora per i preziosi consigli.

    • cigarslover 22 maggio 2014 at 12:06 -  Rispondi

      figurati 🙂

  18. Fra Vil 21 maggio 2014 at 20:52 -  Rispondi

    Esprimo il mio entusiasmo a mo’ di feedback! A+++ consigliatissimo, spedizione rapida, prodotto eccellente! Grazie 🙂

  19. nuvola 15 maggio 2014 at 10:47 -  Rispondi

    Ciao, volevo sapere se i Mesh Bag possono stare a contatto con i sigari, nella giara. Grazie

    • cigarslover 15 maggio 2014 at 13:44 -  Rispondi

      Per la giara ti consiglio la busta di beads per giare. Eì perfetta e può essere messa a contatto con i beads.

      Anche le mesh bag, comunque, non creano problemi 🙂

  20. Maurizio 14 maggio 2014 at 09:33 -  Rispondi

    Buongiorno, ho un humidor con le misure 19 cm larghezza; 25 di lunghezza, penso x un 40 sigari,. Fumo solo toscano che dicono dovrebbero avere un 70/ di umidità, che mi consigli? Grazie

    • cigarslover 14 maggio 2014 at 09:51 -  Rispondi

      70% è un buon tasso anche per i Toscani. E’ consigliato dalla stessa azienda Toscano l’umidificazione di questi sigari a questo tipo di tasso. La fumata ne guadagna non poco. Per il tuo humidor vanno bene 20 grammi. Te ne consiglio però 40, così avrai un’efficienza migliore 🙂

      • Maurizio 14 maggio 2014 at 10:00 -  Rispondi

        Grazie per la risposta ma li posso mettere tutti, e posso usare il porta spugnetta in dotazione? Ma poi tutti non aumenta l’umidità?

        • cigarslover 14 maggio 2014 at 11:32 -  Rispondi

          sì, puoi usare il porta spughetta

      • Maurizio 14 maggio 2014 at 10:27 -  Rispondi

        Grazie ma se n’è uso in più non aumenta l’umidità ?

        • cigarslover 14 maggio 2014 at 11:32 -  Rispondi

          No, i beads eseguono un’azione di controllo. Quindi non iper umidificano mai l’humidor. Questo è il loro principale punto di forza 🙂

  21. sergio 2 maggio 2014 at 17:48 -  Rispondi

    ho acquistato un pacchetto di Beads(in base al suo volume) che ho collocato nel mio humidor della Davidoff da 75 sigari con vassoio superiore,che utilizzo per le necessita ‘piu’ impellenti(gli altri sigari li tengo nel loker in del mio tabaccaio) collocandoli in un pezzo di collant legato alle due estremita’ per occupare minor spazio. Sono gia’5/6 mesi che sono in funzione e pur monitorando con due iglometri debbo dire che l’ umidita’ e’ perfettamente inchiodata tra 67/72 di u.r.Spesa modesta ottimo risultato

    • cigarslover 2 maggio 2014 at 18:16 -  Rispondi

      Mi fa piacere Sergio, del resto questo prodotto ha una qualità molto alta. Attualmente sul mercato non ci sono beads migliori di questi 😉

  22. Roberto 21 aprile 2014 at 19:42 -  Rispondi

    Non trovo scritto a quanto ammontano le spese di spedizione…

    • cigarslover 21 aprile 2014 at 23:32 -  Rispondi

      Sono comprese nel prezzo che vedi 😉

  23. Gigi salerno 9 aprile 2014 at 18:22 -  Rispondi

    mi puoi aiutare ,ho paura di perdere i sigari sono sigari buoni ho anche qualche ed. limitata

    • cigarslover 10 aprile 2014 at 09:03 -  Rispondi

      ti ho risposto via mail 🙂

  24. Massimo 3 marzo 2014 at 14:57 -  Rispondi

    Se acquisto la busta da 20grammi e inserisco i beads nel collant come hai fatto tu, posso mettere il “sacchetto” a contatto con i sigari senza problemi?

    • cigarslover 3 marzo 2014 at 17:44 -  Rispondi

      Meglio non a contatto diretto. Se ti servono per una giara, allora c’è la busta apposita e quella non ha problemi anche se la metti a contatto diretto con i sigari 😉

  25. Massimo 27 febbraio 2014 at 19:18 -  Rispondi

    Ciao Luca,
    ad Aprile andrò a Cuba e OVVIAMENTE 😉 mi porterò a casa qualche box di sigari.
    Non dispongo, purtroppo, di un humidor, e non intendo comprarne uno in un futuro prossimo, per mancanzza di spazio adatto e budget.
    Vorrei chiederti: è sufficiente mettere i sigari sfusi dentro una giara o un altro contenitore di vetro insieme ai beads, oppure non ho speranze?
    Nella scatola originale immagino si conservino ben poco tempo!
    Grazie, ciao!

    • cigarslover 27 febbraio 2014 at 19:40 -  Rispondi

      Nessun problema, li metti nelle giare con i beads e sei a posto. Ti consiglio di prendere delle giare spaziose, così metti tutti il contenuto di una scatola in una stessa giara..ti assicuro che il profumo che avrai modo di percepire a giara aperta ti ripagherà alla grande!! 🙂

      • Massimo 27 febbraio 2014 at 19:49 -  Rispondi

        Lo immagino 😀
        non so ancora cosa prenderò, ma in generale l’umidità media è al 65%? Voglio dire, i sigari che necessitano di umidità aò 60 o al 75 sono la minoranza?
        Inoltre sigari diversi possono convivere nella stessa giara?
        Grazie come sempre della risposta e dei consigli 😉

        • cigarslover 27 febbraio 2014 at 23:56 -  Rispondi

          65% è un ottimo tasso per la conservazione, sia se per quanto riguarda le pronte fumate, sia per quanto concerne l’invecchiamento. In previsione di sbalzi termici (estate) con il 65% si è più al “sicuro”, nel senso che il sigaro è meno umidificato e quindi meno esposto a sollecitazione della capa che possono portare a delle rotture (dovute al fatto che il sigaro assorbe più acqua quando la temperatura è maggiore).

          In una giara si possono conservare sigari di diverso tipo, a patto che non ci siano sigari con un odore molto forte (ad esempio non va bene mischiare sigari cubani con sigari toscani) 😉

          • Massimo 28 febbraio 2014 at 13:54 -  Rispondi

            certo, capisco… Grazie per la lunga spiegazione!
            Inoltre vorrei sapere se faccio bene a portarmi in valigia una busta di plastica (non un sacchetto della spesa) con dentro i beads nella quale riporre le scatole di sigari che acquisto..in modo da conservarli un pò mentre sono là, e soprattutto per il viaggio… che ne dici? porterei la giara, ma oltre allo spazio non voglio romperla..

            • cigarslover 1 marzo 2014 at 21:17 -  Rispondi

              A Cuba l’umidità è maggiore, per qualche giorno non avrai problemi a conservarli 🙂

              Lascia pure i beads a casa 😉

              • Massimo 2 marzo 2014 at 13:25 -  Rispondi

                perfetto grazie 😀
                per una o due giare come quella del tuo video (quella dei montecristo 2 😉 ) basta una busta da 20 grammi o è meglio 40?

                • cigarslover 2 marzo 2014 at 18:47 -  Rispondi

                  Ti consiglio le buste per giare, che sono perfette. Ne basta una per una giara come quella del video 🙂

                  • Massimo 2 marzo 2014 at 19:12 -  Rispondi

                    in che senso le buste per giare? dove le trovo? io ho visto solo quelle da 20g e 40g..

                    • cigarslover 2 marzo 2014 at 19:38 - 

                      Scorri la pagina e le trovi nella parte finale 🙂

  26. Marco 18 febbraio 2014 at 22:25 -  Rispondi

    Ciao Luca,
    mi sono appena arrivati i beads e li ho già inseriti nell’humidor al posto della spugnetta. L’umidità ambiente è abbastanza bassa, intorno al 50-55% e finora dovevo bagnare la spugnetta per portarla al 65&. Avendo messo i beads al suo posto, devo bagnarli prima di metterli nell’humidor?
    Grazie

    • cigarslover 19 febbraio 2014 at 12:41 -  Rispondi

      Sì Marco, bagnali ma senza esagerare. Sei sempre a tempo ad aggiungere altra acqua 🙂

  27. Dino 25 gennaio 2014 at 16:12 -  Rispondi

    Ciao Cigars,
    sono in procinto di mettere su un humidor abbastanza artigianale (barattolo in vetro con chiusura ermetica) almeno per il momento e mi occorre un igrometro e i vostri beads.
    Puoi darmi qualche consiglio su un igrometro, magari anche indicarmi dove acquistarlo (nella mia città, in prov di caserta, purtroppo non è possibile)?
    Per i beads, come li acquisto?
    Grazie mille.

    • cigarslover 25 gennaio 2014 at 18:22 -  Rispondi

      Ciao Dino! Ti scrivo una mail, così ci accordiamo 🙂

      • Dino 25 gennaio 2014 at 18:23 -  Rispondi

        Ok, grazie tante.

  28. Gianluca 23 gennaio 2014 at 09:30 -  Rispondi

    Ciao Luca complimenti veramente per il tuo splendido sito e gli splendidi CigarsLoverMagazine.Ho un humidor come il tuo per i Toscani volevo sapere che quantità di beads utilizzare,se acquistare quelli a 65% o 70% visto che conservo
    cubani e caraibici, se devo tarare l’igrometro (operazione già fatta al momento dell’acquisto mettendo l’igrometro in un panno bagnato per circa un ora e regolandolo al 96% Se hai ulteriori info per la regolazione fammele sapere) e se va bene mettere i beads in un normale umidificatore da spugna come il tuo nel video.
    Grazie e complimenti di nuovo

    • cigarslover 24 gennaio 2014 at 12:13 -  Rispondi

      Ti mando una mail, altrimenti qui è difficile rispondere a tutto 🙂

  29. Renzo 20 gennaio 2014 at 15:56 -  Rispondi

    Ciao Cigarslover,
    Ho un Humidor grande come quello che mostri nel video dove conservi i Toscani.
    Volevo dei consigli su dove acquistare i beads, in che quantità e un suggerimento per un buon igrometro.
    Grazie e complimenti per le tue spiegazioni sempre chiare e dettagliate!

    • cigarslover 20 gennaio 2014 at 19:21 -  Rispondi

      Ti mando una mail 😉

  30. walter 17 gennaio 2014 at 15:29 -  Rispondi

    ciao CigarsLover

    complimenti per il blog…e’ davvero pieno di ottimi consigli e suggerimenti.

    ti scrivo perche’ ho una vetrina in ciliegio che voglio adibire ad humidor.
    le sue dimensioni sono circa 60x40x70 cm.

    ho visto i tuoi video sulla creazione di humidor utilizzando le cantinette per il vino ed anche quello sul corretto utilizzo dei beads. complimenti.
    volevo chiederti un consiglio sul quantitativo di beans da acuistare (quanti grammi, per intenderci) e magari un’indicazione su qualche venditore e-bay da cui comprare.

    grazie, saluti

    walter

    • cigarslover 17 gennaio 2014 at 23:14 -  Rispondi

      Ciao Walter, ti scrivo una mail per i beads.

      Grazie per i complimenti 🙂

  31. Ghebry 8 gennaio 2014 at 12:30 -  Rispondi

    Buongiorno da un cigarslover,
    premettendo che il tasso dell’umidità della stanza nella quale ho collocato il mio humidor è ca. 80/85% di umidità e circa 18/19 °c, per cui piuttosto elevata come percentuale, mi chiedevo (visto e considerato che oltre i 78%-80% non riesce ad andare) se dovessi ”seccare” i miei beads (10/12gr. Humidor piuttosto piccolo)
    assorbirebbero l’eccesso di umidità contenuta all’interno dell’humidor???
    Sono quasi tutti bianchi, quindi dovrebbero solo assorbire.
    Grazie per il Tuo tempo.

    • cigarslover 8 gennaio 2014 at 20:44 -  Rispondi

      Ciao,

      nel tuo caso metterei più di 10/12 gr di beads..ne consiglio almeno 20 grammi. Andrebbero inseriti completamente bianchi, in modo che possano assorbire il maggior tasso di umidità possibile. Un umidità dell’85% è molto alta, e a meno di avere un humidor ermetico sicuramente non sarà facile..i beads sono comunque il miglior strumento per regolare il tasso di umidità 🙂

      • Ghebry 11 gennaio 2014 at 00:17 -  Rispondi

        Grazie per la tua tempestiva risposta Luca, comunque non erano 10-12, bensì quasi 25 gr( li ho pesati secchi) e l’humidor è simile al tuo che adoperi per i toscani. Ho in ogni caso ”prosciugato” i beads per poter assorbire al meglio tutta, o quasi, l’umidità presente nell’humidor.. Ma è ancora alta.. Ho riprovato a tarare l’igrometro, ed è perfetto, per cui nn è un suo problema; infine ho aggiunto altri 20gr di beads e ho migliorato di poco (l’um. oscilla tra i 75 e gli 80).
        Non ci siamo. Proverò a cambiare stanza.
        Grazie ancora Luca.

        • cigarslover 11 gennaio 2014 at 01:20 -  Rispondi

          Con un tasso di umidità dell’85% è dura abbassare di 20 punti percentuali l’umidità. I beads assorbono ma essendo l’ambiente così umido, a meno di avere un humidor ermetico, l’umidità penetrerà nell’humidor continuando a saturare i beads. 85% è una condizione estrema..cerca una stanza con una situazione normale

  32. Nicola lerario 26 novembre 2013 at 13:29 -  Rispondi

    Ciao,
    Ho appena acquistato il pacchetto da 80 gr per il mio Newman della DeArt….secondo voi come quantita’ vanno bene?Qual’e’ il grado d’umidita’ impostato dei beads? E poi essendo un armadio Total Clima l’uso dei beads fa si che vengano garantiti il livello temperatura/umidita’ selezionati o l’umidita’ a cui sono tarati?grazie mille…..

    • cigarslover 26 novembre 2013 at 22:35 -  Rispondi

      Ciao Nicola, ti ho scritto una mail in proposito

  33. Raffaele Cirillo 19 novembre 2013 at 22:43 -  Rispondi

    Ciao,ho un problema,ho acquistato un Adorini Humidor / Umidificatore Treviso – Deluxe da 60 sigari e la percentuale e sempre più o meno a 80 come mai? Riuscirei a risolvere con i beads? Grazie è complimenti x il fantastico sito

    • cigarslover 19 novembre 2013 at 23:01 -  Rispondi

      Ciao Raffale, certo che sì. I beads sono fatti per controllare il tasso di umidità 😉

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Polls

Cosa preferisci abbinare al sigaro?

Risultati

Loading ... Loading ...

Commenti recenti

Iscriviti alla Newsletter

a402471faa
/wp-admin/options-general.php?page=emc2-popup-disclaimer/emc2pdc-admin.php
b047934777
7135
10
Entra
Esci
http://google.it
1

CigarsLover è un sito che tratta argomenti che riguardano il mondo del fumo lento e tutto ciò che ci gira attorno. Questo sito non vuole indurre al fumo, e si ricorda che il fumo nuoce gravemente alla salute. I contenuti sono per maggiorenni.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per avere la migliore esperienza di navigazione. Cliccando su “entra”, dai il consenso all’uso dei cookie. Leggi l’informativa

Entra Esci